Casella di ricerva avanzata

Nel programma è presente il nuovo controllo di ricerca per selezionare elementi.

Nella casella di testo in alto è possibile effettuare una ricerca.

La ricerca può essere effettuata:

  • scrivendo un valore che verrà ricercato all’interno dei dati della griglia indipendentemente dalla colonna o dalla posizione nel testo.
  • scrivendo un valore seguito da uno spazio e poi +testo ulteriore per effettuare una ricerca combinata di valori. (Nell’immagine è stato scritto “ricavi +5″ per effettuare una ricerca nei conti di tipo 5 che contengano la parola ricavi”

Nella griglia sottostante vengono visualizzare le possibilità di scelta in base all’argomento.

La griglia sottostante può essere ulteriormente filtrata o personalizzata con le stesse modalità utilizzate per la gestione della griglia per la visualizzazione dati.

Gestione Griglie Visualizzazione Dati

In questo articolo vengono illustrate le funzionalità aggiuntive delle griglie di visualizzazione dati.

Di base ogni colonna può essere spostata, ridimensionata o rimossa. Ogni personalizzazione è a livello di singolo utente.

Per rimuovere una colonna dalla griglia è sufficiente cliccare (tasto sx) sull’intestazione della colonna, tenere premuto il tasto del mouse, e trascinare la colonna al di fuori della griglia stessa. La colonna non sarà più visibile nella griglia ma disponibile per essere reinserita.

Nel caso si volesse ritornare alle impostazioni predefinite è sufficiente cliccare nell’angolo superiore sinistro della maschera e selezionare “Reimposta aspetto predefinito

Quando si effettuano personalizzazioni della griglia a livello di presentazione, è consigliabile uscire dalla maschera e riaprirla per consolidare le impostazioni.

Cliccando sull’icona a forma di documento in altro a sinistra, all’intersezione di righe e colonne, sono disponibili ulteriori comandi:

  • File – per esportazione del contenuto della griglia in vari formati
  • Aspetto – per personalizzare l’aspetto visivo della griglia (colori)
  • Scorrimento orizzontale – Se spuntato le colonne scorreranno verso destra nella griglia anche se lo spazio disponibile è inferiore. Se non spuntato le colonne saranno adattate alla dimensione della griglia/schermo.

Cliccando con il tasto destro del mouse sulle intestazioni delle colonne sarà disponibile un menù di opzioni come da immagine sottostante.

Le opzioni disponibili sono come da immagine. Se una voce non è presente o in grigio chiaro vuol dire che la funzione non è disponibile nel contesto.

Ordinamento Crescente – Ordinamento Decrescente

Ordina la colonna in base ai suoi valori. Corrisponde a cliccare sull’intestazione della colonna.

Raggruppa per Questa Colonna – Mostra Pannello di Raggruppamento

E’ possibile reimpostare la visualizzazione raggruppando per i valori della colonna selezionata. (es. selezionando l’agente verranno raggruppate le fatture in base all’agente)

Rimuovi questa Colonna

Corrisponde al trascinamento della colonna al di fuori della griglia. La colonna non sarà più visibile nella griglia ma disponibile per essere reinserita.

Selezione colonne

Cliccando sulla voce si aprirà una finestra in basso a destra della griglia con l’elenco delle colonne disponibili e non visualizzate.
Selezionata la colonna, mantenere premuto il tasto del mouse (sx), e trascinare l’elemento tra le intestazioni delle colonne.

Adatta Colonna

Adatta la dimensione della colonna selezionata al testo contenuto.

Adatta Tutte le Colonne

Adatta la dimensione delle colonne della griglia al testo contenuto al loro interno.

Funzione consigliata dopo aver selezionato l’Opzione di scorrimento orizzontale.

Mostra Rigo Filtro Automatico

Selezionando l’elemento verrà aggiunta una riga in testa alle colonne in cui si potrà filtrare il contenuto delle colonne.

Editor Filtro

Selezionando l’elemento verrà aperta un’ulteriore maschera in cui si potranno impostare filtri complessi al contenuto della maschera.

Nell’esempio viene impostato un filtro sulla data dei documenti per visualizzare solo quelli con data compresa tra 01.07 e 31.07

La maschera si apre con una riga di filtro da configurare.

Il primo elemento (blu) è la selezione di una delle colonne disponibili a cui applicare il filtro. (per modificare cliccare sulla voce)

Il secondo elemento (verde) è il tipo di filtro. (cliccando sulla voce c’è un elenco di opzioni)

Il terzo elemento (grigio) è il valore del filtro.

Per aggiungere ulteriori filtri come da esempio cliccare sul pallino con il + in alto a sinistra.

Conto contabile proposto nei documenti.

Nei documenti gestionali (magazzino) il conto viene proposto su nuovo documento in base a una parametrizzazione che si può verificare in

Strumenti\Parametri Aziendali\Parametri Generali\Contabilizzazione Fatture Attive

voce “Contab. (1- Articolo, 2- Cliente, 3-Unico, 4-Personalizzato)”

Se impostato a 1 il conto viene preso dalla risorsa e il valore lo si può verificare/cambiare in Anagrafiche di base\Anagrafiche Risorse.
Selezionare il codice articolo e, in alto, Dati Commerciali\Agganci Contabili Risorse.

Naturalmente si possono creare più codici articolo se si hanno esigenze di conti diversi per fatturazione diverse

Se impostato a 2 il conto viene preso dal cliente e il valore lo si può verificare/cambiare in Anagrafiche di base\Anagrafiche Clienti
Selezionare il codice cliente, in alto, Dati Contabili\Impostazioni Contabili Anagrafiche
voce “Costi/Ricavi” (quasi al fondo)

Se impostato a 3 è un conto unico per tutto e lo si può verificare/cambiare in Strumenti\Parametri Aziendali\Parametri Generali\Contabilizzazione Fatture Attive voce “Conto Unico per Contabilizzazione Attiva”

Se impostato a 4 occorre chiedere all’assistenza per capire quale possa essere la personalizzazione

Naturalmente il conto proposto può essere cambiato nel documento gestionale.

Se duplico un documento verrà proposto il conto presente nel documento di origine

Durante la contabilizzazione verrà usato il conto contabile presente nel documento.

Scadenziari e Aging

Nella scheda principale “Scadenzari” è possibile estrarre la stampa della situazione delle scadenze dei clienti o dei fornitori o di eventuali altri conti gestiti a partite.

I filtri sono:

  • 1 – Data della scadenza più vecchia e data limite di estrazione scadenze.
  • 2 – Filtro conto (se vuoto tutti i conti)
  • 3 – Per i clienti è possibile filtrare per agente (se vuoto tutti gli agenti)
  • 4 – filtri su valute di registrazione nel caso di stampa in valuta.
  • 5 – filtri su tipo pagamento
  • 6 – filtri sui codici di pagamento.
  • 7 – filtro (Attivo “clienti”, Passivo “fornitori”, Tutti i conti)
  • 8 – filtro per categoria.
  • 9 – Stampa in valuta di riferimento o in valuta estera.
  • 10 – Spuntando la casella e indicando una data lo scadenzario verrà ricalcolato alla data indicata escludendo incassi/pagamenti avvenuti successivamente o fatture registrate successivamente.

Nel pannello “Aging” si ottiene una situazione delle scadenze ripartite nei mesi.

  • 1 – Data Riferimento è la data sulla quale la procedura si basa per esporre le scadenze dei mesi precedenti e dei mesi successivi
  • 2 – Filtro conto (se vuoto tutti i conti)
  • 3 – filtro per categoria.
  • 4 – Filtro per tipo pagamento
  • 5 – Attivo “Clienti”, Passivo “Fornitori”
  • 6 – Stampa in valuta di riferimento o in valuta estera.

Le stampe disponibili possono essere più di una ed è possibile impostare la preferita utilizzando le freccine poste a destra della griglia con l’elenco delle stampe disponibili.

Estratti Conti e Lista Partite

Il programma di stampa estratti conto propone le seguenti scelte:

Data Limite Scadenze
Da data a data scadenza. La prima proposta è la prima partita aperta trovata.

Filtro Fatture
Da numero a numero documento.

Data Riferimento
Data nella quale si stampa l’estratto (viene proposta quella odierna)

Giorni Tolleranza
numero di giorni di attesa dopo la scadenza

Da Conto a Conto
inserire l’intervallo di codici conto per il quale si desiderano estrarre le scadenze (viene proposto in automatico dal primo all’ultimo)

Cliccando su stampa verrà visualizzata la solita stampa di anteprima sulla quale sarà ancora possibile scegliere se stampare l’estratto conto con lettera di accompagnamento o solo il dettaglio delle scadenze.

Condizioni di Pagamento

La maschera in oggetto permette la configurazione delle condizioni di pagamento.

La maschera principale visualizza l’elenco delle condizioni di pagamento con l’evidenziamento di eventuali errori.

Nel caso di voglia eliminare la condizione di pagamento e uscisse un errore vuol dire che la stessa è utilizzata all’interno del sistema.

Per modificare, selezionare la condizione e poi premere pulsante “Modifica”.

Per nuova condizione premere “Nuovo”

La maschera di modifica è composta da una parte superiore in cui si deve dichiarare:

  • codice pagamento (modifica permessa solo su nuovo)
  • la descrizione che verrà riportata sui documenti
  • codice esportazione (per collegamento con anagrafiche esterne)
  • Rata Fissa (l’importo sarà suddiviso per il numero di rate. Se non spuntato si dovrà impostare una percentuale sulle rate)
  • Editazione Manuale (permette di dichiarare manualmente gli importi sul documento)

La parte inferiore dichiara al sistema come dovrà essere calcolata la creazione delle scadenze:

  • Sequenza scadenze (proposto in automatico 1,2,3,…)
  • % Rata (la somma delle righe dovrà dare 100, solo se non spuntata Rata Fissa.
  • Tipo Pagamento (scelta da elenco: bonifico, riba, ecc)
  • Giorno Fisso (giorno secco della scadenza. se fosse un 30 gg fine mese e indico 5 la scadenza sarà il 5 del mese successivo
  • GG Scadenza (indicare i giorni che intercorrono dalla data fattura a questa rata)
  • Solo IVA (selezionare se si desidera una scadenza solo per IVA)
  • IVA Prima Scadenza (selezionare se si desidera tutta l’IVA sulla prima scadenza)
  • Fine Mese (porta la scadenza al fine mese)
  • Alla 15na (porta le scadenze al 15 e al 30 del mese)
  • Tipo Fatt. Elett. (codifica ministeriale della rata)

Eliminare o inserire un dettaglio lo si può fare con i pulsanti in alto (1)

Contabilizzazione Fatture Attive

La maschera propone l’elenco delle fatture attive (da gestionale) in attesa di contabilizzazione in base ai parametri di filtro impostati. (fino alla data e tutti i sezionali iva oppure solo uno specifico sezionale)

Disabilitata la possibilità di contabilizzare le autofatture reverse charge interne. (sono contabilizzabili solo con l’apposita funzione in editing fatture) Vengono comunque visualizzate e evidenziate in rosso per avvertimento.

La contabilizzazione per data fattura viene disabilitata se viene selezionata l’opzione “modalità di fatturazione in base alla circolare 14/E dell’AdE” nei settings contabili (Selezionare gli ingranaggi a destra della voce di menù, pannello Contabilizzazioni)

Le fatture che possono essere contabilizzate sono solo quelle con la spunta su “Selezionato”.

Deselezionando una fattura verranno deselezionate anche tutte le successive. (L’ordinamento visualizzato è l’ordinamento di contabilizzazione)

Non è permesso selezionare una fattura se quella precedente non è selezionata.

Non è permesso selezionare una fattura non trasmessa a SDI se è attiva la funzione. “Le fatture Attive sono contabilizzabili solo se trasmesse a SDI”

La funzione di contabilizzazione solo se la fattura è trasmessa è stata attivata per default in fase di aggiornamento.

Premendo “Elabora” verranno contabilizzate le fatture selezionate.

Fatturazione Elettronica – Fatture Collegate

Nel caso si emetta una nota di credito e si voglia indicare i documenti a cui fa riferimento utilizzando l’apposita sezione delle fatture elettroniche denominata Fatture Collegate si può utilizzare la funzione collega documenti.

Si aprirà la maschera di collegamento

Nel caso di una nota di credito la fattura di riferimento sarà da inserire, con il tasto + , nella sezione “Origine del collegamento”.

Ripetere l’operazione per più fatture.

Nella fattura se si apre la stessa finestra verrà evidenziata la nota di credito nella sezione “Destinazione del collegamento”

Cancellazioni Multiple Prima Nota

La maschera in oggetto permette di eliminare più registrazioni contabili contemporaneamente.

Impostati i filtri nella parte superiore e, nel caso di fatture acquisto o vendita, comparirà la possibilità di filtrare per registro iva (1). Se voglio visualizzare tutti i registri lascio/imposto il valore “0” altrimenti il numero del registro desiderato. Premere “Aggiorna” per visualizzare i dati.

Cliccare sulla casellina della colonna “Elimina” per selezionare le registazioni. Basta spuntare un rigo della registrazione per mettere in selezione tutta la registrazione.

Nel caso si selezioni una registrazione già stampata su bollato o precedente a chiusure conti o stampe libri iva comparirà un messaggio e impedirà la cancellazione della registrazione.

Premere “Elimina” per procedere alla cancellazione delle registrazioni selezionate.

Nel caso di fatture acquisto e/o vendita il sistema inizierà a eliminare i documenti dal più recente e poi a ritroso.

Nel caso i documenti siano stati gli ultimi protocollati verrà aggiornato il contatore dei protocolli.

Stampa Registrazioni di Prima Nota

La maschera di stampa prima nota permette di ottenere stampe dei movimenti contabili in base ai filtri impostati.

Le stampe disponibili sono di formato diverso e selezionabili, come da standard, nella griglia superiore ricordandosi che possono esserci più stampe e sono visualizzabili scorrendo l’elenco o allargandolo.

I filtri sono combinati tra loro.

Il filtro per conto contabile fornisce la possibilità di selezionare un solo conto contabile specifico per ottenere, per esempio, la stampa di tutti i movimenti relativi ad una certa banca o ad uno specifico cliente ecc.

La tipologia movimento permette di filtrare i movimenti in base allo stato di causale (Definitivi, provvisori, tutti)