Aggiornamento del 24.10.2022 – 3.1.17

  • Distinte Tecniche – Aggiornata la maschera di gestione delle Distinte Basi dei prodotti con la nuova veste grafica.
  • Gestione Cespiti – Le varie voci di menu per la gestione dei cespiti e relativi ammortamenti sono state rimosse. Tutte le funzioni sono state accorpate nell’unica maschera “Gestione Cespiti”.
  • San Marino – Implementata la contabilizzazione guidata di una fattura ricevuta da San Marino.
  • Contabilizzazione Fatture Attive – Aggiornata la procedura di contabilizzazione.
  • Contabilità Registrazione Fatture Prima Nota – La voce di menu non aprirà più direttamente la maschera di registrazione ma presenterà un elenco delle registrazioni dove potrò fare nuovo o entrare in modifica selezionando l’elemento.
  • Contabilità Registrazione Fatture Passive – La voce di menu non aprirà più direttamente la maschera di registrazione ma presenterà un elenco delle registrazioni dove potrò fare nuovo o entrare in modifica selezionando l’elemento.
  • Contabilità Registrazione Fatture Attive – La voce di menu non aprirà più direttamente la maschera di registrazione ma presenterà un elenco delle registrazioni dove potrò fare nuovo o entrare in modifica selezionando l’elemento.
  • Documenti – In fase di eliminazione di un documento, se il contatore espone lo stesso numero del documento stesso, il contatore verrà decrementato di 1.
  • Documenti Note – In anagrafica dei clienti e fornitori è stato inserito un nuovo comando per impostare delle note sul soggetto. Queste note saranno disponibili nei documenti in fase di compilazione. Se la nota è impostata su importante verrà aperta sulla selezione del cliente, se non importante non verrà proposta ma ci sarà un’icona che rappresenterà la presenza di note sul cliente.
  • Esplora Disponibilità – La maschera per la gestione delle situazioni di magazzino “Esplora Disponibilità” è stata aggiornata alle nuove grafiche.

Fatture Integrative – Reverse Charge novità

Dal 01.10.2022, in seguito alle variazioni apportate al tracciato delle fatture elettroniche, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’aggiornamento della “Guida alla compilazione FE ed esterometro”.

Dal 01.10.2022 sono entrate in funzione le nuove specifiche tecniche versione 1.7.1 come da specifiche tecniche.

Oltre alla introduzione del tipo documento TD28 per la ricezione di fatture cartaceee con iva da parte di un fornitore ella Repubblica di San Marino sono state indicate altre variazioni tra cui la richiesta di indicare la natura iva delle operazioni soggette a Reverse Charge.

Solo per i documenti di tipo TD16 Integrazione fattura reverse charge interno viene richiesto di indicare, oltre all’aliquota iva e relativa imposta di integrazione, anche la natura iva dell’operazione.

Attualmente l’informazione è solo richiesta e non obbligatoria.

Per adeguare il sistema alla nuova normativa, a partire dalla versione 3.1.16.405, in fase di registrazione contabile di una fattura in reverse charge Italia occorrerà utilizzare un codice iva arricchito dell’informazione della natura iva.

La casistica include solo le natura iva da 6.1 a 6.9.

Per agevolare i nostri utenti, con l’aggiornamento sono stati precaricati in tabella i seguenti codici iva:

  • 22R61 IVA 22% Reverse Charge N6.1
  • 22R62 IVA 22% Reverse Charge N6.2
  • 22R63 IVA 22% Reverse Charge N6.3
  • 22R64 IVA 22% Reverse Charge N6.4
  • 22R65 IVA 22% Reverse Charge N6.5
  • 22R66 IVA 22% Reverse Charge N6.6
  • 22R67 IVA 22% Reverse Charge N6.7
  • 22R68 IVA 22% Reverse Charge N6.8
  • 22R69 IVA 22% Reverse Charge N6.9

La contabilizzazione guidata delle fatture elettroniche è stata raffinata in modo da presentare i codici compatibili con la natura iva indicata in fattura.

Utilizzando uno dei codici iva indicati verrà integrata la fattura con l’imposta del 22% e verrà indicata la natura iva corrispondente.

Per casi differenti dall’imposta del 22% occorrerà caricare un codice iva con le stesse configurazioni. In caso di dubbi potete contattare l’assistenza.

San Marino – Fatture acquisto cartacee con IVA

A partire dalla versione 3.1.16.396 è stata precaricata la causale contabile FFSMIVA – Fattura Fornitore San Marino cartacea con Iva.

La causale è da utilizzare nel caso in cui si riceva una fattura cartacea con addebito dell’imposta da parte di un fornitore di San Marino.

La causale è stata generata sulle informazioni contenute nel codice FF – Fattura Fornitore e l’aggiunta del collegamento con l’integrativo e il segno di spunta sul parametro “Acquisto da San Marino con Iva”.

L’utilizzo della causale comporterà una normale registrazione di acquisto con la generazione di un integrativo SDI28 – Fattura Acquisto cartacea con IVA da San Marino, presente in Documenti Integrativi/Autofatture.

Questo documento è da inviare allo SDI.

Imposta di bollo sulle fatture elettroniche

L’Imposta di Bollo è a carico di chi emette la fattura come specificato dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 444E del 18.11.2008

L’obbligo di apporre il contrassegno sulle fatture ricevute è a carico del soggetto che forma i predetti documenti e, quindi, li consegna o spedisce.

L’eventuale rivalsa nei confronti del cliente deve essere effettuata indicando in fattura l’importo di 2 euro tra le operazioni escluse dall’ambito Iva in base all’art. 15 del DPR 633 del 1972, in modo che sia ripreso nel totale documento.

Integrativi – diciture Beni e Servizi

In seguito alla pubblicazione della circolare 26/E del 13.07.2022 da parte dell’Agenzia delle Entrate è sorto il dubbio di inserire all’interno del corpo degli integrativi le diciture esplicative se si trattasse di beni o servizi.

Pubblichiamo di seguito il collegamento a un articolo di AssoSoftware in cui viene esaminato il caso e ne viene ritenuto non obbligatorio l’inserimento.

Operazioni con l’estero, l’assist del software per integrazioni e autofatturazione.

Interruzione servizi web

Da martedì 28.06.2022 a mercoledì 29.06.2022, in seguito a lavori straordinari sui nostri server aziendali, i servizi web di richiesta assistenza non saranno disponibili e potrebbero esserci dei rallentamenti nell’evasione delle richieste ricevute.

Nel caso abbiate bisogno di assistenza si consiglia di inviare una email direttamente ai nostri tecnici.

01.07.2022 Invio Integrativi allo SDI

Dal 01.07.2022 diventa obbligatorio l’invio degli integrativi per le registrazioni delle operazioni soggette a iva in inversione contabile.

Le operazioni soggette a questa novità sono:

  • Acquisti in regime di Reverse Charge;
  • Acquisti di Beni da Paesi Intra Comunitari;
  • Acquisti di Servizi da Paesi Intra Comunitari;
  • Acquisti di Servizi da Paesi Extra Comunitari;
  • Acquisti di Beni già presenti in Italia da Fornitori Extra Comunitari;

Le importazioni assolte con bolla Doganale non prevedono nessuna comunicazione.

Le fatture di vendita verso l’estero devono essere inviate allo SDI come per le fatture Italia.

Le tempistiche di invio dei documenti sono:

Fatture Attive: entro 12 giorni dall’emissione per la fattura immediata e entro il 15 del mese successivo per le differite.

Fatture Passive: entro il 15 del mese successivo alla ricezione dei documenti cartacei comprovanti le operazioni.

L’Esterometro viene abrogato.

Si dovrà porre molta attenzione alla registrazione di questi tipi di documenti.

La registrazione comporta la generazione di una registrazione di acquisto, una di vendita e un documento da inviare all’Agenzia delle Entrate (AdE).

In caso di errore la modifica non è possibile se il documento è già stato inviato all’AdE.

Nel caso di una correzione si ricorda che dovrà essere effettuata sia sulla fattura di acquisto che nella contestuale registrazione di vendita e successivamente sul documento da inviare.

Il documento da inviare si trova in Fatturazione – Documenti Integrativi/Autofatture.

Nel documento integrativo si consiglia di allegare il PDF del documento originale. In questo modo dalla scheda contabile si potrà visualizzare sia la fattura elettronica che il PDF del fornitore.

Il documento inviato all’AdE ritornerà indietro come fattura acquisto e non si dovrà fare niente in quanto già registrato. Per gli utenti che hanno i servizi integrati di invio e ricezione il documento verrà gestito automaticamente.

Per informazioni dettagliate sulle modalità di registrazione rimandiamo al post dedicato: Integrazioni registrazioni acquisto reverse charge e esteri – Soluzione Dinamica (soldin.it)

Aggiornamento archivi ABICAB al 12.05.2022

Aggiornato archivio ABICAB al 12.05.2022
Per aggiornare andare in Anagrafiche di Base, Anagrafiche Generali, Anagrafe Banche e cliccare sul pulsante “Aggiorna ABI”

22.04.2022 Nuovo problema con lo SDI

Riportiamo avviso emesso da AbleTech al riguardo di un nuovo blocco sull’invio e ricezione delle Fatture Elettroniche da parte dello SDI

Si comunica che dalle ore 15:30 di oggi 22/04/2022 il Sistema di Interscambio è nuovamente fermo.
Fatture Elettroniche – Notifiche- Dati Fatture e Liquidazioni IVA caricate non verranno trasmessi\ricevuti.
Rispetto al blocco di fine Marzo il sistema è raggiungibile ma, dalle ore 15:30 di oggi, torna sistematicamente l’Errore “EI02”.
Able Tech appena il Sistema di Interscambio tornerà attivo provvederà a riprendere i flussi di invio e\o ricezione delle Fatture Elettroniche – Notifiche – Dati Fatture e Liquidazioni IVA recuperando le code che sta accumulando sui nostri sistemi

31.03.2022 – Ritardi nell’invio e ricezione delle fatture elettroniche

La SOGEI, gestore dei servizi informatici della pubblica amministrazione, ha comunicato un problema nei servizi telematici da mercoledì 30.03.2022.

Questo disservizio riguarda anche il sistema di interscambio delle fatture elettroniche che potrebbero avere un ritardo nell’invio e ricezione.

Vi ricordiamo che lo SdI si riserva in ogni caso fino a 5 giorni di tempo per l’elaborazione delle fatture e l’invio delle relative notifiche.